Saras forte in Borsa dopo conti, mercato scommette su incremento quota Rosneft

lunedì 24 febbraio 2014 11:11
 

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - Saras sugli scudi oggi, dopo i risultati venerdì scorso migliori delle attese a livello trimestrale, anche se i trader motivano il balzo con le attese speculative di un possibile incremento della partecipazione del colosso petrolifero russo Rosneft, oggi al 21% del capitale.

Intorno alle 11,00 il titolo balza del 4% circa a 1,1760 euro dopo avere toccato un massimo dell'anno a 1,1960. Volumi superiori alla media di 3,4 milioni a quota 6,4 milioni di pezzi.

L'ebitda adj nel terzo trimestre ha toccato quota 64,4 milioni da un consensus dell'azienda di 20,4 milioni. Ubs ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo a 1,15 euro da 0,87 euro precedente. "Tuttavia, oggi, alla base del balzo c'è essenzialmente l'ipotesi speculativa di un possibile incremento della quota di Rosneft. E, visto che l'opa si è conclusa l'anno scorso al prezzo di 1,37 euro, è probabile che il mercato ragioni su questi livelli di prezzi nel caso di una crescita nel capitale", osserva un trader.

Un articolo del Sole-24 Ore ieri ipotizza che Rosneft si starebbe facendo avanti con la famiglia Moratti per prendere il controllo del gruppo di raffinazione.

Lo scorso 26 novembre, in occasione del bilaterale Italia-Russia a Trieste, il numero uno di Rosneft, Igor Sechin, disse: la società sta cercando di aumentare la quota, ma dipenderà dalla decisioni del governo italiano sulle modifiche alle tariffe elettriche.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia