Borsa Milano chiude lieve calo, vendite Tenaris, banche contrastate

venerdì 21 febbraio 2014 17:50
 

MILANO, 21 febbraio (Reuters) - Piazza Affari chiude in leggero ribasso una seduta senza spunti, in vista del fine settimana, con le principali borse europee nel terreno positivo.

Si guarda a Wall Street in lieve rialzo, ma senza grande spinta dopo i dati macro positivi di ieri, che hanno migliorato le attese del mercato in termini di prospettive sulla crescita economica statunitense e globale.

L'indice FTSE Mib segna -0,3%, a fronte di un rialzo dello 0,3% dell'indice europeo FTSEurofirst 300.

Sulla piazza milanese volumi per un controvalore di 2,2 miliardi di euro.

TELECOM ITALIA positiva in un mercato che immagina un esito non sfavorevole agli azionisti di minoranza della vicenda con Telefonica. "Per ora sembra si siano riaperti gli scontri in vista di giugno, quando c'è la prima finestra per uscire dal patto...", dice.

TENARIS in netto ribasso dopo la pubblicazione dei conti e la conference call con gli analisti. I broker sostengono che i risultati del quarto trimestre sono positivi, ma la guidance sul 2014 è deludente. "Mi sembra ci siano vendite in vista del weekend dopo dati e una conference call con gli analisti in fondo neutrale e dopo la volatilità degli ultimi giorni sulla questione dei dazi", dice un trader.

Bancari contrastati, con uno Stoxx europeo stabile. UNICREDIT perde lo 0,4%, più accentuato il ribasso di INTESA SP, ma dopo il rialzo di ieri. Popolari positive con UBI, POP EMILIA, MPS.

RISANAMENTO volatile, si attesta poco sotto il prezzo dell'Opa a 25 centesimi. Oggi sono stati annunciati i dettagli dell'offerta di Tom Barrack e Luigi Zunino.   Continua...