PUNTO 1-Carige, avvia attività aumento fino 800 mln, pronto consorzio

giovedì 20 febbraio 2014 20:00
 

(aggiunge dettagli, background)

MILANO, 20 febbraio (Reuters) - Banca Carige ha avviato le attività propedeutiche all'aumento capitale sino a 800 milioni di euro selezionando le banche che formeranno il consorzio di garanzia per l'operazione.

In una nota l'istituto genovese spiega che il processo di dismissione previsto nell'ambito del piano di rafforzamento patrimoniale è ancora in corso e "non appare prevedibile, allo stato, una sua conclusione in tempi brevi, e in ogni caso in tempi coerenti rispetto alle esigenze di rafforzamento patrimoniale del gruppo Carige, nonché in termini soddisfacenti per la banca e i suoi azionisti".

La Banca d'Italia ha chiesto mesi fa all'istituto un rafforzamento patrimoniale da 800 milioni, secondo la banca raggiungibile in parte con cessioni di asset - in primo luogo le due controllate assicurative nel ramo Danni e nel Vita - e per la parte residuale con un aumento di capitale.

Ad oggi il piano dismissioni programmato per contenere la parte destinata all'aumento di capitale si è limitato alla vendita della Sgr per la quale la Carige ha incassato circa 100 milioni di euro.

Per l'aumento di capitale il Cda ha una delega da esercitare entro il 31 marzo.

Le banche che hanno sottoscritto l'accordo di pre-underwriting e che si sono impegnate a partecipare al consorzio di garanzie sono Mediobanca, Citigroup, Credit Suisse, Deutsche Bank, UniCredit, Commerzbank e Nomura.

Il consorzio può essere allargato anche ad altre banche.

Cargie comunica inoltre che la Banca d'Italia ha autorizzato il rimborso del prestito subordinato convertibile in azioni ordinarie "Banca Carige 1,50% 2003-2013".   Continua...