PUNTO 1-A2A, cessione 5% da Milano e Brescia in primavera -Pisapia

giovedì 20 febbraio 2014 18:16
 

(aggiunge altre dichirazioni sindaco Milano)

MILANO, 20 febbraio (Reuters) - La vendita del 5% di A2A avverrà nel corso della primavera e i due comuni principali azionisti, Milano e Brescia, cedendo ognuno il 2,5% manterranno la maggioranza pubblica con il 50% più due azioni.

Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, nel corso di un intervento in consiglio comunale sulle società partecipate.

"E' in corso da parte di Mittel Advisery la valutazione di mercato del prezzo del 5% da cedere da parte dei due comuni Milano e Brescia. La vendita avverrà nel corso della primavera. E la somma ricavata sarà utilizzata per significative opere pubbliche", ha spiegato il sindaco.

"E' giusto mantenere la maggioranza pubblica della società, la privatizzzazione non avrebbe effetti positivi" ha poi aggiunto.

Di pari passo alla vendita del 5%, i due comuni sono chiamati a sciegliere i nuovi consiglieri della superutility lombarda in vista del passaggio dal sistema duale a quello tradizionale e conseguente riduzione degli amministratori da 23 a 12. A tal proposito, il sindaco non ha voluto fornire anticipazioni - c'è un bando in corso che scadrà il 13 marzo - sulla scelta dei quattro consiglieri che spettano al comune. "Il passaggio dai 23 consiglieri attuali ai dodici del nuovo Cda comporteranno un risparmio di 1 milione di euro di costi l'anno", ha detto evidenziando che A2A deve essere un modello di trasparenza.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia