Eni, sciopero gestori 5-6 marzo su mancato rinnovo accordo collettivo

giovedì 20 febbraio 2014 12:53
 

ROMA, 20 febbraio (Reuters) - Le organizzazioni di categoria dei gestori del marchio Eni hanno proclamato uno sciopero per il 5 e 6 marzo contro il mancato rinnovo dell'accordo collettivo scaduto da oltre due anni.

Lo rende noto un comunicato congiunto delle sigle Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio.

"Di qui la decisione di avviare una serie di iniziative sindacali di protesta tra le quali l'immediata proclamazione di uno sciopero di 'colore' dei Gestori Eni, i quali chiuderanno i loro impianti il 5 ed il 6 marzo prossimi, nel rispetto del codice di regolamentazione imposto dalla Commissione di garanzia", dice la nota.

Le tre organizzazioni addebitano a Eni la responsabilità di aver "interrotto le trattative, ad intesa pressoché raggiunta".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia