Risanamento, occhi di Consob e Borsa dopo indiscrezioni Opa - fonte

giovedì 20 febbraio 2014 11:09
 

MILANO, 20 febbraio (Reuters) - Consob e Borsa Italiana stanno monitorando con attenzione Risanamento alla luce del balzo del titolo infiammato dalle indiscrezioni stampa su una possibile Opa di Tom Barrack e dell'ex proprietario Luigi Zunino.

Lo dice una fonte vicina alla Commmissione di vigilanza.

"C'è la massima attenzione in queste ore sulla vicenda", dice la fonte che parla di "contatti" in corso anche con la borsa milanese.

Intorno alle 11 Risanamento guadagna quasi il 5% a 0,2223 euro in un mercato debole dopo che il Sole24Ore è tornato a scrivere di un'offerta inviata agli azionisti della società immobiliare dall'immobiliarista Tom Barrak al fianco di Zunino. Una fonte vicina alla situazione conferma l'esistenza di tale proposta, pur senza dare dettagli sui valori in gioco. Il Sole parla di una proposta per rilevare le quote in mano alle banche azioniste al prezzo di 20 centesimi per azione più 60 milioni di euro e questo porterebbe il valore complessivo dell'offerta pubblica a 0,28 euro per azione.

Il Cda di Risanamento ha accettato il 24 gennaio di vendere gli immobili parigini - unico asset di pregio del gruppo e oggetto del desiderio anche di Zunino e Barrack - al gruppo Chelsfield/The Olayan Group. Sono in corso in questi giorni la due diligence da parte del fondo e, parallelamente, un nuovo esame da parte di un notaio sulla coerenza dell'operazione con il piano di ristrutturazione omologato dal tribunale nel 2009, quando per un soffio fu evitato il fallimento di Risanamento allora in mano a Luigi Zunino. Già altri due pareri erano stati chiesti sulla questione in passato, entrambi con esito positivo.

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia