Borsa Tokyo in ribasso del 2,15%, pesano dati industria Cina

giovedì 20 febbraio 2014 07:38
 

TOKYO - Il mercato azionario giapponese ha terminato la seduta odierna con una perdita del 2,15%, dopo il dato su una nuova contrazione della produzione industriale in Cina e la diffusione delle minute dell'ultima riunione della Federal Reserve americana, che suggeriscono di continuare a ridurre gli acquisti di attivi.

L'indice Nikkei ha perduto 317,35 punti chiudendo a 14.449,18, il Topix, un indice più vasto, ha ceduto 23,96 punti (-1,97%) arrivando a 1.194,56.

L'indice PMI flash della manifattura cinese è arretrato a 48,3, il livello più basso da sette mesi, contro il 49,5 di gennaio, allontanandosi così dalla soglia di 50 punti che separa l'espansione dalla contrazione.

I numeri cinesi hanno accentuato la perdita già registrata in apertura, sulla scia della chiusura di Wall Street dopo le minute Fed.

Altra brutta notizia sul fronte congiunturale, ma con un impatto più limitato, il deficit commerciale giapponese ha registrato un record storico a gennaio, con il rallentamento della crescita delle esportazioni mentre la debolezza dello yen aumentava i costi dell'import.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia