Bce non modificherà standard contabili banche con vigilanza unica

mercoledì 19 febbraio 2014 16:10
 

FRANCOFORTE, 19 febbraio (Reuters) - La Bce tenta di rassicurare le banche sul fatto che i principi contabili non cambieranno una volta che essa avrà assunto, il prossimo novembre, la vigilanza del settore bancario.

In un'audizione pubblica che si è tenuta oggi sulla bozza relativa alla regolamentazione del Meccanismo unico di supervisione (Ssm), uno dei pilastri dell'unione bancaria, alcuni esponenti del mondo bancario hanno espresso il timore che in particolare gli istituti di piccole dimensione, che non finiranno sotto la diretta supervisione di Francoforte, potrebbero essere spinti verso l'adozione degli standard contabili internazionali, con un aggravio delle loro incombenze burocratiche.

"Bisogna tenere a mente, in linea generale, che l'Ssm non vuole né ha la possibilità per farlo, di cambiare leggi o standard contabili" ha affermato il responsabile del dipartimento stabilità finanziaria della Bce, Ignazio Angeloni.

Tuttavia sembrano rimanere alcune preoccupazioni, relative alle conseguenze del fatto che le piccole banche continueranno a fornire dati basati su regole contabili di paesi diversi.

"Il problema della omogeneità verrà fuori" spiega uno dei partecipanti all'audizione. "Le analisi del rischio devono essere condotte sulla base di dati comparabili".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia