Bce sceglie linea dura su scadenza per test banche - fonti

mercoledì 19 febbraio 2014 15:35
 

LONDRA, 19 febbraio (Reuters) - Le banche della zona euro che non rispetteranno le scadenze fissate dalla Bce per l'esame dei loro bilanci patrimoniali saranno penalizzate.

E' quanto è stato detto ai supervisori nazionali nel corso di un incontro a Francoforte, secondo quanto riferito da fonti vicine ai colloqui.

L'asset quality review (AQR) della banca centrale europea fa parte di un'ampia indagine sui 128 maggiori istituti di credito europei per allontanare ogni dubbio sulla loro solidità ed evitare brutte sorprese quando a novembre si partirà con la supervisione unica.

Diverse centinaia di esperti provenienti dalle diverse autorità di vigilanza nazionali si sono riuniti oggi a Francoforte per definire le tappe in vista dei test sulle banche.

"Le scadenze sono sacrosante", ha commentato una delle fonti vicine alla vicenda. Se le banche non riusciranno a rispondere in tempo a tutte le richieste di informazioni, gli esaminatori useranno "criteri conservativi" per leggere i loro libri contabili, ha spiegato la fonte. Questo potrebbe naturalmente avere un effetto penalizzante sulla valutazione del fabbisogno di capitale degli istituti.

La scadenza complessiva per i test delle banche è ottobre, in modo che i risultati siano già noti quando la Bce diventerà l'autorità di vigilanza comune per i 18 paesi dell'area euro. Ci sono poi, lungo questo percorso, anche altre scadenze che però possono variare.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia