18 febbraio 2014 / 15:28 / tra 4 anni

PUNTO 2-Pop Vicenza, aumento da un miliardo, si prepara acquisizione

(Aggiunge dettagli da conferemza stampa, background)

VICENZA, 18 febbraio (Reuters) - Pop Vicenza annuncia a sorpresa una maxi-operazione di aumento di capitale da 1 miliardo in vista degli esercizi europei della Bce e per avere una dotazione patrimoniale adeguata per eventuali acquisizioni.

L‘istituto presieduto da Gianni Zonin vuole farsi trovare pronto ad una nuova ondata di fusioni e aquisizioni atteso nel mondo delle banche di piccole e medie dimensioni caldeggiato dalla Banca d‘Italia e sta valutando diversi dossier ma ancora nessuno è stato approfondito.

“Veneto Banca e Banca Etruria sono due operazioni che stiamo esaminando così come altre”, ha detto Zonin nel corso della conferenza stampa convocata dopo il Cda che ha deliberato l‘aumento di capitale.

“Il mondo bancario è in evoluzione, ci stiamo guardando attorno per vedere se ci sono opportunità per un‘integrazione valida, ma non abbiamo nessuna valutazione in corso”, ha spiegato Zonin, sottolineando inoltre che non sono ancora stati avviati dei negoziati.

Per Banca Etruria, che dopo l‘ispezione della Banca d‘Italia è alla ricerca di un partner, Pop Vicenza ha inviato una manifestazione di interesse e avvierà a breve la due diligence.

Sul fronte Veneto Banca, invece, ancora non ci sono stati passi significativi.

“Non è successo ancora niente, siamo agli albori”, ha sottolineato Zonin.

“Gli adviser di altre banche si sono fatti vivi, quelli loro no”, ha aggiunto il direttore generale Samuele Sorato.

Un‘integrazione tra Pop Vicenza e Veneto Banca è ritenuta da molti osservatori di più facile attuazione e sarebbe anche gradita dalla stessa Vigilanza. Sono entrambe popolari e non quotate, e questo favorirebbe l‘operazione. Il problema principale dal punto di vista industriale riguarderebbe le sovrapposizioni sul territorio che tuttavia, secondo il Dg Sorato, sono superabili.

Sulla carta, guardando le dimensioni dei due istituti, l‘operazione si presenterebbe alla pari, ma con la ricapitalizzazione decisa oggi dal consiglio e che porterà il Common Equity Tier di Pop Vicenza al 12,5% dall‘attuale 9% e con gli esami europei i rapporti di forza sono presumibilemnte destinati a cambiare.

Al momento, comunque, l‘istituto non esprime alcuna preferenza.

“Le preferenze le possiamo esprimere solo dopo avere fatto analisi approfondite”, dice Zonin.

Relativamente alla tempistica di un‘eventuale integrazione Zonin ha detto che non vede un‘operazione imminente.

“Si va a dopo le assemblee”, dice il presidente sottolineando l‘importanza delle assemblee soprattutto nel mondo delle popolari. Presumibilmente bisognerà dunque aspettare la primavera per effettuare qualche primo passo significativo, sostiene Zonin.

Il progetto di rafforzamento patrimoniale deliberato oggi dal board prevede due operazioni di aumento, una da 700 milioni da offrire in opzione ai soci e ai detentori di obbligazioni convertibili, l‘altra da 300 milioni riservato a nuovi soci.

“Con tali operazioni la banca si prefigge da un lato di acquisire le risorse patrimoniali necessarie per cogliere eventuali opportunità di crescita, dall‘altro di raggiungere i migliori standard di mercato europei in termini di patrimonializzazione in vista del prossimo passaggio alla vigilanza della Bce, continuando un significativo sostegno alle aziende attraverso una forte politica degli impieghi”, ha spiegato la banca in una nota.

L‘anno scorso Pop Vicenza ha già rafforzato il proprio patrimonio per 600 milioni di euro con un doppio aumento di capitale e un bond convertibile.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below