PUNTO 1-Auto Europa, immatricolazioni gennaio +5,2%, Fiat -1,8%

martedì 18 febbraio 2014 09:49
 

(Aggiunge dettagli, nota Fiat)

MILANO, 18 febbraio (Reuters) - Le immatricolazioni di auto in Europa (Ue28+Efta) continuano a migliorare, registrando a gennaio un incremento per il quinto mese consecutivo pur restando deboli in numero assoluto, ma Fiat mostra una contrazione.

Secondo i dati dell'associazione di produttori europei Acea, le immatricolazioni il mese scorso sono cresciute del 5,2% su anno, a 967.778 veicoli.

Tra i mercati principali si mettono in evidenza quello britannico e spagnolo (+7,6%), seguiti da quello tedesco (+7,2%), italiano (+3,2%) e francese (+0,5%).

In controtendenza sia rispetto al mercato europeo che a quello italiano, il gruppo Fiat ha registrato a gennaio un calo dell'1,8% a 60.050 veicoli, con una quota di mercato al 6,2%, in discesa rispetto al 6,6% di gennaio 2013 ma in crescita rispetto al 5,5% di dicembre 2013.

Fiat, in una nota, sottolinea di aver registrato un buon andamento delle vendite in Regno Unito (+22,2%), Spagna (+12,6%) e Francia (+1,8%).

A livello di marchio, buone le performance di Lancia/Chrysler (+11%) e Jeep (+10%). Forte calo invece per Alfa Romeo (-20,3%), mentre il marchio Fiat ha mostrato una contrazione del 2,8%.

Tra i singoli modelli, in Europa 500 e Panda si sono confermate le vetture più vendute del segmento A, la prima con il 14,1% di quota di mercato e la seconda con il 13,1%.

Fiat ha sottoperformato rispetto alle maggiori case automobilistiche, che a gennaio hanno registrato una ripresa delle immatricolazioni abbastanza sostenuta. Volkswagen ha registrato un incremento dell'8,2%, Psa del 6,9%, Renault del 13%, Ford dell'8,8%. Crescita più contenuta per Bmw (+1,2%) e leggero calo per Daimler (-0,3%). Tra i maggiori gruppi in Europa solo GM (-5,4%) ha fatto peggio di Fiat.   Continua...