Risanamento, giudice si riserva decisione su sequestro conservativo

lunedì 17 febbraio 2014 12:50
 

MILANO, 17 febbraio (Reuters) - Il tribunale fallimentare di Milano si è riservato di decidere sulla richiesta di sequestro conservativo fino a 228 milioni di euro nei confronti di Risanamento avanzata da Milanosesto, la società che nel 2010 ha acquisito l'ex area Falck di Sesto San Giovanni dal gruppo immobiliare.

Il giudice dovrebbe decidere entro la prossima settimana, secondo quanto riferito da fonti legali.

Fonti vicino alla vicenda riferiscono che sono continui i contatti tra le due società e che potrebbero arrivare a un accordo prima della decisione del tribunale.

Il ricorso per sequestro conservativo si inserisce nella controversia sulla compravendita dell'ex area Falck perfezionata a ottobre 2010 e sui costi della relativa bonifica, sulla quale pende da oltre un anno un procedimento arbitrale promosso da Risanamento e dalla controllata Immobiliare Cascina Rubina; il collegio arbitrale, costituitosi nell'ottobre 2013, non si è ancora pronunciato. Nel procedimento arbitrale, Risanamento ha chiesto la condanna di Milanosesto al pagamento di somme a vario titolo nell'ordine di 60 milioni di euro.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia