Italia faccia riforme, difficile cambiare Fiscal compact - Tajani

lunedì 17 febbraio 2014 11:01
 

ROMA, 17 febbraio (Reuters) - La Commissione europea chiede all'Italia di fare le riforme e invita a non nutrire troppe aspettative sui parametri del Fiscal compact, il Trattato che impone ritmi precisi di riduzione del deficit e del debito.

"Sarà difficile modificare i parametri del 'Fiscal compact', di cui si parla molto ma talvolta a sproposito. Questo è un vizio italiano: quello di credere che parlare di una cosa in Italia significhi automaticamente interessare l'Europa", ha detto il vice presidente della Commissione europea Antonio Tajani su Radio 1.

Il 12 febbraio il ministro dell'Economia uscente, Fabrizio Saccomanni, ha detto che il governo con le privatizzazioni ha voluto lanciare un "segnale all'Europa" e chiedere "flessibilità sui tempi di riduzione del debito".

"L'Italia può ottenere risultati importanti a Bruxelles; mi riferisco alla interpretazione del patto di stabilità; cioè quello che impone il tetto del 3%. Ma servirà presentarsi con un progetto serio. Detto chiaramente: tagli alla spesa pubblica, riforme sostanziali per il mercato del lavoro (riduzione della stretta fiscale sul mercato del lavoro, un piano per rientrare dai debiti che la Pa vanta nei confronti delle stesse imprese,) un piano di investimenti serio, infrastrutture che permettano all'economia di ripartire".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia