Borsa Usa, indici in lieve calo dopo dato occupazione

venerdì 10 gennaio 2014 17:33
 

NEW YORK, 10 gennaio (Reuters) - Gli indici di Wall Street sono in lieve calo sulla scia dei dati mensili sull'occupazione più deboli delle attese, anche a a causa dell'ondata polare.

I futures sugli indici hanno ridotto i guadagni poco dopo la pubblicazione dei dati, che hanno mostrato come lo scorso mese siano stati creati 74.000 nuovi posti di lavoro.

Si tratta del minore incremento mensile da gennaio 2011, ma il rallentamento potrebbe essere temporaneo, in quanto legato all'ondata di freddo del mese scorso.

"Il mercato riconosce che probabilmente è stato un caso e che dovremmo quindi assistere a un rimbalzo a gennaio", spiega Paul Zemsky, responsabile dell'asset allocation a ING Investment Management a New York, che inoltre sottolinea come i dati abbiano mostrato una bassa inflazione dei salari, dando alla Fed margini per mantenere i tassi bassi.

Attorno alle 17,25 italiane, l'indice Dow Jones perde lo 0,33%, lo Standard & Poor's 500 scende dello 0,22% e il Nasdaq arretra dello 0,17%.

Rimbalzano invece i Tresuries. I prezzi dei titoli decennali salgono di 22/32, cin un rendimento del 2,8819%.

Tornando sull'azionario, ALCOA cede il 5,7% dopo che ieri ha pubblicato i risultati, che hanno mostrato una massiccia perdita sulla scia della discesa dei prezzi dell'alluminio.

SEARS HOLDINGS perde oltre il 14% all'indomani dell'annuncio di un forte calo delle vendite nelle catene Kmart e in quelle omonime negli Usa nella stagione cruciale delle vacanze.

YRC WORLDWIDE cede oltre il 21% dopo aver perso il 16% nella seduta di ieri a causa della bocciatura da parte dei dipendenti del sindacato Teamsters di un'estensione del contratto, cosa che mette in pericolo la ristrutturazione del debito.   Continua...