Borsa Usa, indici passano in negativo, balza Macy's

giovedì 9 gennaio 2014 16:56
 

NEW YORK, 9 gennaio (Reuters) - L'azionario Usa annulla i lievi guadagni dell'avvio e passa in terreno negativo anche se Macy's continua la sua corsa dopo le ultime stime positive che pongono nuove sfide a tutto il settore retail.

Scarso impatto hanno avuto i dati settimanali sulla richieste di sussidi di disoccupazione che hanno mostrato un calo leggermente superiore alle attese (330.000 su stime di di 335.000) confermando comunque il percorso di ripresa dell'economia Usa.

"Il mercato ha accolto il dato con tranquillità. Questo non segnala che la Fed fermerà o accelerarà il suo piano di tapering. Posizionarsi in area 320.000-340.000 va bene", commenta Peter Jankovskis, co-chief investment officer a OakBrook Investimenti.

Intorno alle 16,45 italiane il Dow Jones cede lo 0,25%, così come il Nasdaq mentre lo S&P 500 cede lo 0,11%.

All'interno del listino Macy's balza del 7,6% dopo che ieri il gruppo dei grandi magazzini ha annunciato forti vendite realizzate durante le ultime festività e ha fornito delle previsioni preliminari sul 2014 che confermano un andamento migliore rispetto ai concorrenti.

"Il tema di un'economia in crescita sembra riecheggiare tra gli investitori che continuano a ricercare società che faranno bene in una economia migliore", commenta Rick Meckler, presidente di LibertyView Capital Management.

Eppure, molti retailer americani durante le feste hanno dovuto fare leva sulle promozioni per attirare consumatori sempre più attenti ai loro portafogli, con effetti negativi sugli utili.

Family Dollar ha riportato un utile trimestrale in calo che ha risentito dei forti sconti effettuati, più alti di quanto aveva inizialmente previsto, per accaparrarsi clienti. Sulla scia dei risultati il titolo perde oltre il 7%.

Bed Bath & Beyond cala del 12,4% all'indomani della revisione al ribassi delle stime sugli utili del quarto trimestre e per l'intero anno.   Continua...