Cina, inflazione tocca minimo da 7 mesi in dicembre a +2,5% su anno

giovedì 9 gennaio 2014 09:28
 

PECHINO, 9 gennaio (Reuters) - L'inflazione in Cina ha rallentato più delle attese a dicembre toccando, con un incremento annuale del 2,5%, un minimo da sette mesi che allenta i timori di una politica monetaria più restrittiva della banca centrale.

"La pressione inflazionistica resta modesta e questo permetterà a Pechino di continuare nel 2014 con politiche di supporto alla crescita e di realizzare nel contempo una serie di riforme strutturali", commenta Xiaoping Ma, economista di Hsbc.

Il calo dell'inflazione dal +3% registrato a novembre è stato più consistente di quanto previsto dal mercato, che in media si aspettava una crescita del 2,7%, ed è stato condizionato dal costo - volatile - degli alimentari (+4,1% a dicembre da +5,9% in novembre).

I prezzi al consumo sono cresciuti dello 0,3% su mese, contro attese di +0,4%.

Gli analisti sottolineano però che nei prossimi mesi l'inflazione potrebbe accelerare sull'onda dei piani di liberalizzazione del settore energia e delle utility programmati dal governo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia