Enel verso bond ibrido in euro, callable dopo 6 anni

martedì 7 gennaio 2014 18:19
 

LONDRA, 7 gennaio (Reuters) - Enel sta preparando l'emissione di un bond ibrido da 61 anni, callable dopo sei, denominato in euro, all'interno del programma da 5 miliardi di euro di emissioni di debito subordinato. Lo riferisce Ifr, servizio di Thomson Reuters.

Il rating atteso per il titolo è Ba1 per Moody's, BB+ per Standard & Poor's e BBB- per Fitch, due notch al di sotto della valutazione per il debito senior. L'emissione sarà d'importo benchmark.

Se l'opzione call non verrà esercitata dopo sei anni, il titolo sarà soggetto a uno step up di 25 punti base nel 2025, e poi di 75 punti base nel 2040.

Bookrunner dell'operazione sono Banca Imi, Bbva, Bnp Paribas, Credit Agricole, Deutsche Bank, Ing, Jp Morgan, Mediobanca, Natixis, Societe Generale e UniCredit.

Sempre all'interno dello stesso programma, Enel ha in preparazione un ibrido in sterline, scadenza 2076, callable dal 2021

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia