RPT-PUNTO 1-Pop Milano, nomina nuovo Cdg prevista il 14 gennaio - fonti

martedì 7 gennaio 2014 18:58
 

(Ripete eliminando refuso da primo capoverso)

MILANO, 7 gennaio (Reuters) - La nomina del nuovo consiglio di gestione di Popolare Milano è attesa per il prossimo 14 gennaio e non si esclude che in quell'occasione possa essere nominato il nuovo AD.

Lo dicono fonti vicine al consiglio di sorveglianza, il primo della presidenza di Piero Giarda, che si è riunito oggi per avviare l'iter per la nomina del nuovo organo di gestione. "Con ogni probabilità il consiglio di gestione verrà nominato (dal Cds) il 14 gennaio", dice una delle fonti.

All'ordine del giorno del Cds odierno, appena concluso, alcuni passaggi tecnici, come la costituzione dei comitati interni, a partire da quello per le nomine.

I cinque componenti del Comitato nomine saranno oltre al presidente Giarda, Alberto Montanari, Andrea Busani, Jean Jacques Tamburini, per il socio industriale Credit Mutuel, e Luca Raffaello Perfetti, rappresentante InvestIndustrial.

Il comitato nomine ha funzioni selettive e propositive in merito alla designazione dei cinque componenti del Cdg e ha la facoltà di fornire indicazioni per la scelta dell'AD la cui nomina spetta comunque all'organo di gestione. Il comitato delibera a maggioranza ma con il voto favorevole sia del rappresentante dei fondi sia del membro che rappresenta il socio industriale.

Non è prevista per oggi una riunione del nuovo comitato nomine, secondo una della fonti. Secondo un'altra, tuttavia, è in corso un incontro informale del comitato nomine.

Per quanto riguarda la scelta del nuovo AD, non ci sono ancora novità di rilievo anche se i lavori sembrano in fase avanzata.

In pole position rimane Giuseppe Castagna, ex manager di Intesa Sanpaolo ma secondo indiscrezioni sarebbero in corsa anche Fabio Innocenzi, attuale numero uno di Ubs Italia e ex AD di Banco Popolare ed Eliano Lodesani, direttore generale della Cassa di Risparmio del Veneto (Intesa SP). Una fonte vicina al consiglio conferma che tra i possibili candidati c'è anche Fabrizio Viola, che ha già ricoperto in passato la carica di direttore generale in Pop Milano, in caso di dimissioni da Mps.   Continua...