Borsa Milano chiude in rialzo, tocca massimi da luglio 2011

martedì 7 gennaio 2014 18:02
 

MILANO, 7 gennaio (Reuters) - Piazza Affari chiude in rialzo, sui massimi di quasi due anni e mezzo, sostenuta dal rally dei bancari, che beneficiano della discesa dello spread.

Il rally dell'azionario ha coinvolto tutti i paesi 'periferici', anche se gli indici italiani sono stati in parte frenati dell'andamento non particolarmente brillante di Eni .

"Lo spread è sceso sotto quota 200 e le banche beneficiano di questa tendenza", spiega un trader, mettendo in evidenza come anche in Spagna si assista a una dinamica simile. L'Ibex spagnolo ha chiuso in rialzo del 2,93%.

Tonici i bancari in tutta Europa, con lo stoxx di settore che segna +2,87%.

L'indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dell'1,22%, dopo aver toccato un massimo a 19.500, il massimo intraday dal 22 luglio 2011 secondo gli schermi Reuters. L'AllShare è salito dell'1,14%, mentre l'indice europeo FTSEurofirst 300 ha guadagnato lo 0,79%.

Volumi sulla piazza milanese per un controvalore di circa 2,8 miliardi di euro.

* Bancari in spolvero, con POP MILANO miglior titolo del listino con un rialzo dell'8%. Seguono BANCO POPOLARE , POP EMILIA e MEDIOBANCA con guadagni superiori al 5%. UNICREDIT e INTESA SANPAOLO sono salite di oltre il 3%. Un po' più indietro MONTEPASCHI (+2,77%), sempre al centro di indiscrezioni di stampa su potenziali investitori e cambiamenti al vertice.

* TELECOM ITALIA ha registrato un rialzo del 4,16%, spinta dalla possibile revisione della governance in Telco sugli asset brasiliani.   Continua...