Bafin contesta Deutsche Bank su Santorini con Mps - stampa

martedì 7 gennaio 2014 16:35
 

FRANCOFORTE, 7 gennaio (Reuters) - La Bafin, autorità di controllo sulla Borsa tedesca, ha accusato Deutsche Bank di averla fuorviata riguardo al controverso contratto derivato Santorini con la Banca Mps e di aver impropriamente contabilizzato l'operazione, secondo quanto riportato da un quotidiano.

Mps e Deutsche Bank hanno raggiunto a dicembre l'accordo per chiudere questa transazione, oggetto anche dell'inchiesta giudiziaria che ha coinvolto la terza banca italiana.

"Penso che sia assolutamente inaccettabile che voi (Deutsche Bank) abbiate apparentemente fuorviato (Bafin) e altre autorità per un lungo periodo di tempo e contabilizzato in modo falso la transazione (con Mps)", scrive il regolatore del settore banche della Bafin Frauke Menke in una lettera alla Deutsche Bank, secondo quanto riferito dal quotidano Die Welt nella pubblicazione online.

La lettera a cui fa riferimento il quotidiano rappresenta l'ultima stoccata nella battaglia tra Deutsche Bank e il suo regolatore.

Secondo Die Welt, Deutsche Bank avrebbe corretto retroattivamente la sua contabilizzazione della transazione con Mps, citando un ritardato flusso di informazioni tra le divisioni trading e finanza della banca. Il quotidiano cita un passaggio della lettera, datata novembre 2013, della Bafin su questo aspetto.

Un portavoce della Deutsche Bank ha detto che l'istituto sta cooperando con l'autorità di regolazione mentre Bafin non ha commentato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia