Borsa Usa in calo, downgrade Morgan Stanley pesa su tecnologici

lunedì 6 gennaio 2014 17:34
 

NEW YORK, 6 gennaio (Reuters) - Gli indici di Wall Street sono in calo dopo che i dati hanno mostrato come il settore terziario abbia registrato un rallentamento della crescita per il secondo mese consecutivo a dicembre.

Intorno alle 17,20 italiane il Dow Jones cede lo 0,34%, l'S&P 500 lo 0,36% mentre il Nasdaq perde lo 0,63%. Muovono invece al rialzo i prezzi dei Treasuries, con il benchmark decennale che sale di 9/32 con un rendimento pari a 2,9613%.

Negli Stati Uniti l'indice Ism non manifatturiero ha registrato un'inattesa a frenata a dicembre. Inoltre i dati diffusi da Markit hanno mostrato un leggero rallentamento del settore privato nello stesso mese.

A livello globale, la crescita del settore terziario ha mostrato un rallentamento in Cina mentre ha acquistato forza in gran parte dei paesi europei.

* Sul mercato azionario americano pesano in particolare i titoli tecnologici, dopo che Morgan Stanley ha tagliato il giudizio sul settore. I downgrade su TWITTER (-5%) ed EBAY (-3%) gravano sui rispettivi titoli.

* FORD MOTOR e i suoi partner locali hanno registrato un incremento delle vendite di quasi il 50% lo scorso anno in Cina, superando le giapponesi Toyota e Honda. Il titolo Ford guadagna circa lo 0,2% dopo un rialzo più sostanziale nelle prime battute.

* Sotto i riflettori anche i titoli dei produttori di pannelli solari. ReneSola guadagna l'1,9% dopo essersi aggiudicata un contratto per fornire pannelli solari a un programma giapponese. SolarCity è in rialzo dell'8,2% dopo che Goldman Sachs l'ha aggiunta alla lista "conviction buy". 

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia