Borsa Usa comincia anno con tono negativo dopo rally 2013, giù Apple

giovedì 2 gennaio 2014 16:49
 

NEW YORK, 2 gennaio (Reuters) - L'azionario Usa apre l'anno con un'intonazione negativa dopo che l'S&P 500 ha chiuso il 2013 con la migliore performance dal 1997 e nonostante i dati macroeconomici continuino a segnalare un'economia in crescita.

In particolare le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione hanno registrato un calo per la seconda settimana consecutiva segnalando come il mercato del lavoro continui a migliorare stabilmente.

"Senz'altro il mercato sta tirando il fiato in cerca di nuovi catalizzatori e del prossimo tema d'investimento da scoprire", spiega Anastasia Amoroso, strategist di JP Morgan Funds.

Intorno alle 16,45 italiane il Dow Jones, che nel 2013 è salito del 26,5% segnando la migliore performance annuale dal 1995, cede lo 0,43%. L'S&P 500, che ha archiviato il 2013 con un balzo del 29,6% pari a 3.750 miliardi di dollari di capitalizzazione, cede lo 0,50%. Il Nasdaq perde lo 0,63% dopo il +38,3% del 2013, migliore performance dal 2009.

Tra i singoli titoli Apple cede l'1,28% ed è tra i peggiori di S&P 500 e Nasdaq dopo la bocciatura a 'market perform' da 'outperform' di Wells Fargo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia