Borsa Milano positiva in avvio, Fiat +15% dopo accordo Veba su Chrysler

giovedì 2 gennaio 2014 09:28
 

MILANO, 2 gennaio (Reuters) - Piazza Affari inaugura il 2014 con una partenza positiva, contrassegnata dal balzo di Fiat ed Exor dopo l'accordo con Veba annunciato ieri dal Lingotto sulla quota Chrysler.

L'indice FTSEMib sale, poco dopo le 9, dello 0,82%, l'Allshare dello 0,76%, mentre l'europeo FTSEurofirst 300 guadagna lo 0,27%.

FIAT guadagna più del 15% a 6,87 euro dopo una iniziale difficoltà a fare prezzo; la controllante EXOR sale di circa il 6%.

Ieri il gruppo torinese ha annunciato un'intesa con Veba per rilevare il 41,4616% in mano al fondo pensioni del sindacato americano Uaw in un'operazione da 4,35 miliardi di dollari complessivi. Il closing dell'operazione, che porterà il Lingotto al 100% del gruppo Usa e che non comporterà aumenti di capitale, è previsto il 20 gennaio.

"Pensavamo che avrebbe pagato molto di più", commentava ieri un analista londinese prevedendo una reazione positiva del mercato.

Sale del 3,5% YOOX dopo un balzo di oltre il 6% che l'ha portata brevemente in asta di volatilità; il gruppo del lusso online è stato il miglior titolo del 2013 ed è da poco sbarcato nell'indice delle blue chip. In calo, nel settore, TOD'S (-1%).

Bene (+2,6%) FONSAI in vista della fuzione con UNIPOL che sarà efficace dal 6 gennaio.

In rialzo dell'1% le banche italiane, a fronte di un settore europeo appena positivo, grazie anche a uno spread Btp/Bund in ulteriore contrazione.

Poco mossa FINMECCANICA dopo il blocco da parte del governo indiano del contratto di fornitura di 12 elicotteri AgustaWestland e il ricorso a un arbitrato internazionale.   Continua...