Telecom, improbabile offerta per Tim Brasil entro aprile, occhi su Cade

lunedì 23 dicembre 2013 15:26
 

di Stefano Rebaudo

MILANO, 23 dicembre (Reuters) - Telecom Italia non vede la cessione della sua quota di Tim Participacoes (Tim Brasil) in tempi brevi, perchè è improbabile che arrivi quell'offerta che nessuno può rifiutare, evocata dal molti, ma di cui per ora non c'è traccia.

Lo dice una fonte vicina alla vicenda, commentando le dichiarazioni dell'AD Marco Patuano venerdì e precisando che la situazione può subire sviluppi inattesi, per i quali sono decisive le mosse di antitrust (Cade) e governo brasiliano.

Indiscrezioni di stampa, ancora precedenti l'annuncio del piano industriale Telecom di inizio novembre, hanno parlato di una possibile cessione a breve, a un prezzo con un forte premio rispetto ai valori di mercato.

Telecom ha però detto che Tim Brasil, a differenza della controllata Telecom Argentina, non è in vendita.

"A parte che, come ho detto tante volte il Brasile, per noi è strategico e non c'è nessuna intenzione di vendere... in ogni caso tenderei a escluderlo", ha detto Patuano a chi chiedeva se fosse possibile un'offerta prima dell'assemblea di aprile.

Ma nel quadro generale c'è anche l'incognita giudiziaria.

La Procura di Roma venerdì ha reso noto di aver aperto già a ottobre un'inchiesta per presunto ostacolo all'attività di vigilanza nella vicenda del riassetto azionario di Telco, la holding che controlla Telecom Italia, precisando che al momento non ci sono indagati.

  Continua...