Governo, Letta vuole riforma cittadinanza e ius soli in nuovo programma

lunedì 23 dicembre 2013 13:21
 

ROMA, 23 dicembre (Reuters) - Il premier Enrico Letta intende proporre che la riforma della cittadinanza e dello ius soli faccia parte del nuovo contratto di programma che la maggioranza di governo si appresta a discutere a gennaio.

"Proporrò e lavorerò perché una riforma sulla cittadinanza e lo ius soli faccia parte del contratto di governo che scriveremo insieme a gennaio", ha detto il presidente del Consiglio nella conferenza stampa di fine anno sull'attività del governo.

Lo ius soli, o "diritto della terra", è il principio che indica il luogo di nascita come base della cittadinanza. Da molte parti si chiede che i bambini nati in Italia da genitori stranieri siano considerati cittadini italiani.

Letta ha detto di essere "stato sempre convinto che una normativa diversa sia necessaria" e ha rivendicato la scelta di Cecile Kienge come ministro dell'Integrazione.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia