Monetario, tassi in rialzo su fine anno, p/t settimana inietta fondi

lunedì 23 dicembre 2013 12:29
 

MILANO, 23 dicembre (Reuters) - Puntano verso l'alto i tassi repo sul mercato italiano, sostenuti dall'approssimarsi dello scavalco di fine anno. "Venerdì c'era stato un po' di assestamento, ora i tassi sono ripartiti, ma l'impressione è che sia solo l'assaggio di quello che vedremo da qui alla fine dell'anno", dice un operatore attivo sul segmento garantito.

Alle 12,15 su General Collateral Italia l'overnight passa di mano a 0,10%, su una media di seduta a 0,15%; il tom/next a 0,375% su una media di seduta a 0,30%; lo spot/next a 0,355%, su una media di seduta a 0,31%.

Venerdì le medie giornaliere delle tre scadenze a brevissimo sono state, rispettivamente, 0,11%, 0,22% e 0,22%.

"Nessuna delle tre scadenze copre ancora lo scavalco dell'anno, ma è senza dubbio lo scoglio del 31 dicembre a tirare su i tassi, uniti a nuove tranche di riversamenti fiscali, oggi e il 31 stesso", dice un secondo operatore, che parla di scambi leggermente inferiori alla media dell'ultimo periodo.

"Al momento, per avere un'idea più precisa del livello verso cui si muoveranno i tassi, si può guardare la scadenza 'settimana spot'. Copre il periodo tra il 27 dicembre e il 3 gennaio e viaggia a 0,79%", aggiunge l'operatore.

DA P/T SETTIMANALE ANCORA INIEZIONE FONDI

L'esito dell'operazione di rifinanziamento odierna, che ha permesso a 117 banche di raccogliere 133,6 miliardi a sette giorni, conferma il trend riscontrato negli ultimi due p/t, in cui gli istituti hanno raccolto più dell'importo in scadenza, in questo caso 118,9 miliardi.

Un comportamento che gli addetti ai lavori imputano all'esigenza delle banche di ridurre in vista della chiusura dei bilanci l'importo dei finanziamenti extralunghi presso la stessa Bce.   Continua...