Turchia, scandalo corruzione affonda lira

lunedì 23 dicembre 2013 10:34
 

ISTANBUL, 23 dicembre (Reuters) - La lira turca continua a registrare un ribasso record anche oggi, colpita dalle tensioni politiche interne e dalla decisione della Federal Reserve americana di avviare la riduzione del programma di stimolo monetario.

Il mercato turco attende anche l'annuncio della banca centrale sulla politica di tassi di cambio per il 2014, previsto per domani, che servirà a dare orientamento dopo la decisione della Fed.

La lira risente dell'inchiesta che ha visto l'arresto di decine di importanti imprenditori legati al governo.

Ventiquattro persone, tra cui i figli di due ministri e il capo della banca statale Halkbank, sono indagate nell'ambito dell'inchiesta per corruzione.

E una settantina di poliziotti, tra cui lo stesso capo della polizia di Istanbul, sono stati sospesi con l'accusa di abuso d'ufficio per aver cercato di ostacolare l'inchiesta.

Ieri migliaia di persone hanno protestato a Instabul contro il governo.

Venerdì scorso la moneta ha toccato il minimo record di 2,0983 contro il dollaro, oggi, intorno alle 10,30 ora italiana, quota 2,0871.

Il principale indice di borsa perde lo 0,5%, dopo le pesanti perdite registrate già la scorsa settimana.

(Seda Sezer)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia