Zona euro, calo esigenze raccolta in 2014 con interventi deficit- Fitch

venerdì 20 dicembre 2013 11:42
 

LONDRA, 20 dicembre (Reuters) - Le esigenze lorde di finanziamento per i 17 emittenti sovrani della zona euro diminuiranno nel 2014 rispetto al 2013, grazie agli effetti delle politiche di riduzione dei deficit.

La previsione è contenuta in una nota di Fitch che stima un calo del 2,9% annuo delle esigenze di finanziamento nel 2014, a 1.500 miliardi di euro, ovvero il 15,1% del Pil della regione. Un dato quest'ultimo, spiega l'agenzia, positivo se comparato a quelli di Giappone e Usa, le cui necessità di raccolta ammonteranno l'anno prossimo rispettivamente al 37% e al 22% del Pil.

"La stretta fiscale sta producendo risultati, aiutata dalla graduale ripresa economica in Europa" afferma Douglas Renwick, senior director del team sovrano di Fitch.

Riguardo l'Italia, l'agenzia nota che le esigenze di rifinanziamento del governo sono le più elevate in termini assoluti, con 393 miliardi di euro, anche se in termini relativi al Pil, con un 25%, l'Italia arriva dopo Cipro e Portogallo (31% e 26% rispettivamente) e appena prima della Grecia (24%).

L'Italia, nota inoltre Fitch, sarà tra i Paesi che vedrnno l'anno prossimo il maggior incremento delle scadenze sul debito a medio lungo termine.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia