Forex, euro scivola dopo downgrade S&P, dollaro tonico su Fed

venerdì 20 dicembre 2013 10:05
 

LONDRA, 20 dicembre (Reuters) - L'euro vacilla sull'azione
di S&P sul rating dell'Unione europea, mentre il dollaro
beneficia ancora del tapering della Fed. 
    "La nostra opinione è che il merito di credito dei 28 Stati
membri sia sceso", ha detto l'agenzia di rating in una nota.
Standard & Poor's ha tagliato il rating sovrano a lungo termine
dell'Unione Europea a AA+ dal precedente AAA, facendo
riferimento a crescenti tensioni sulle trattative relative al
bilancio e in seguito ai tagli di rating di paesi membri negli
ultimi mesi. L'agenzia ha avuto rating negativo sull'Ue dal
gennaio 2012 e da allora ha tagliato il rating di Francia,
Italia, Spagna, Malta, Slovenia, Cipro e Paesi Bassi. Il rating
del Regno Unito è stato confermato a AAA con outlook negativo, e
quello dell'Irlanda a BBB+ con outlook positivo.
    A sostenere il dollaro, oltre all'azione di S&P e alla
politica monetaria della Fed, anche quella accomodante della
Banca del Giappone che ha annunciato stamane che manterrà la sua
politica monetaria ultraespansiva sebbene il crescente scarto di
tassi fra Usa e Giappone contribuirà a mantenere lo yen debole
contro il dollaro.
    "Lo yen è un po' debole, ma i movimenti di oggi sono molto
limitati, con molta gente che stacca in vista delle vacanze
della prossima settimana" ha detto Ayako Sera, economista a
Sumitomo Mitsui Trust Bank. 

                             ORE 10,00               CHIUSURA
 EURO/DOLLARO         1,3637/38                 1,3662  
 DOLLARO/YEN          104,49/51                 104,24  
 EURO/YEN          142,47/56                 142,39 
 EURO/STERLINA     0,8347/49                 0,8344   
 ORO SPOT         1.197,30/8,05         1.189,60/90,60 
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia