Governo non favorisce gioco d'azzardo, fare chiarezza - Saccomanni

venerdì 20 dicembre 2013 09:50
 

ROMA, 20 dicembre (Reuters) - Fabrizio Saccomanni si dissocia dalla scelta del Senato di penalizzare le Regioni e gli enti locali che emananano misure restrittive sul gioco d'azzardo.

"La mia posizione è che c'è evidentemente la necessità di fare chiarezza. L'idea che lo Stato favorisca questo tipo di giochi o sia disposto a fare sconti a imprese del gioco d'azzardo è assolutamente scorretta", ha detto l'ex direttore generale della Banca d'Italia intervenendo su Radio anch'io.

Palazzo Madama ha approvato un emendamento al decreto 126 che consente al governo di ridurre i trasferimenti agli enti territoriali se questi approvano misure che riducono gli introiti raccolti con i giochi.

"Si tratta di una realtà che va assolutamente gestita. Le azioni del governo vanno nella direzione di limitare il fenomeno, conoscerne la reale ampiezza e sottoporla a oneri fiscali in modo che escano dalla zona grigia dove si annida la criminalità organizzata", ha aggiunto il ministro.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia