Bce dovrebbe scoraggiare carry-trade con fondi nuova Ltro - Weidmann

venerdì 20 dicembre 2013 09:04
 

FRANCOFORTE, 20 dicembre (Reuters) - Se la Banca centrale europea dovesse nuovamente finanziare le banche con prestiti a lungo termine (Long term refinancing operation), l'istituto centrale dovrebbe assicurarsi che tali fondi non vengano utilizzati per acquistare titoli di Stato.

Lo ha detto il consigliere Bce e governatore della Bundesbank Jens Weidmann, intervistato dal settimanale tedesco Wirtschaftswoche.

Il rischio per Weidmann è che i governi e il settore privato si abituino a ricevere fondi a basso costo, evitando di intraprendere riforme strutturali e mantenendo in vita delle banche 'zombie'.

Secondo Weidmann, la Bce non dovrebbe esporsi eccessivamente nel tentare di assicurare che le banche offranno credito a certi settori o regioni.

"In qualsiasi potenziale operazione futura, dovremmo cercare di evitare questo", afferma Weidmann.

"Il modo più semplice di fare questo è agire sul prezzo, cosa che renderebbe tali carry-trade scarsamente attraenti".

Per Weidammn il rischio deflazione nella zona euro è molto limitato. La Bce resta pronta ada agire, ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia