Borsa Usa in flessione, Dow e S&P 500 ritracciano da massimi record

giovedì 19 dicembre 2013 17:48
 

NEW YORK, 19 dicembre (Reuters) - Indici in flessione oggi a Wall Street, con S&P 500 e Dow Jones che ritracciano dai massimi toccati ieri dopo che la Federal Reserve ha detto che l'economia è sufficientemente robusta per iniziare a ridurre il proprio massiccio programma di stimolo.

La decisione della banca centrale statunitense di ridurre gli acquisti mensili sul secondario di 10 miliardi dollari a 75 miliardi a partire da gennaio, accompagnata dall'indicazione che i tassi resteranno sui minimi per un periodo più lungo del previsto, ha incoraggiato gli acquisti sull'azionario: S&P 500 e Dow hanno messo a segno i maggiori rialzi degli ultimi due mesi.

"Sono stato sorpreso dalla decisione della Fed e soddisfatto della risposta del mercati", ha detto Jack Ablin, chief investment officer di BMO Private Bank a Chicago. "Oggi abbiamo un normale storno dopo il grande rialzo".

Intorno alle 17,35 ora italiana il Dow Jones industrial cede lo 0,04% a 16.161,02 punti, lo S&P 500 lo 0,18% a 1.807,39 e il Nasdaq lo 0,25% a 4.060,041.

A livello di singole società, debole Facebook : la società ha annunciato un'offerta di 70 milioni di azioni, inclusi oltre 41 milioni di titoli dell'AD Mark Zuckerberg per un controvalore di circa 2,3 miliardi di dollari. La vendita di Zuckerberg ridurrà i suoi diritti di voto al 56,1% dal 58,8%.

Balza Oracle dopo che ieri il secondo produttore mondiale di software ha annunciato risultati migliori delle previsioni e le stime di ricavi per il trimestre hanno riacceso le speranze che sia sulla strada del rilancio.

Dish sta valutando un'offerta per T-Mobile US l'anno prossimo, secondo fonti vicine all'operazione. Si tratterebbe del secondo tentativo del fornitore di tv via satellite di rilevare un operatore mobile. Denaro sul titolo T-Mobile.

Misti, infine, i dati macro usciti oggi: il numero di americani che hanno fatto richiesta di sussidi alla disoccupazione è cresciuto la settimana scoraa ai massimi di quasi nove mesi, le rivendite di abitazioni sono scese ai minimi di quasi un anno mentre l'indicatore della Fed di Filadelfia che misura le condizioni delle imprese è salito leggermente a dicembre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia