India aggiunge Eni a lista aziende straniere autorizzate a vendere greggio-fonti

giovedì 19 dicembre 2013 15:33
 

NUOVA DELHI, 19 dicembre (Reuters) - L'India ha aggiunto Eni alla lista delle società straniere che possono vendere greggio, ai prezzi ufficiali, alle raffinerie di stato nel primo aggiornamento di questa lista dal 2001.

Lo riferiscono alcune fonti di settore, aggiungendo che nella lista viene confermata la presenza di ExxonMobil, Royal Dutch Shell, BP, Chevron e Total . Sono state inoltre escluse dalla lista una società petrolifera giapponese, una sudcoreana e una spagnola.

La decisione arriva in un momento in cui l'India sta ampliando le proprie fonti di approvvigionamento di greggio per soddisfare la crescente domanda energetica.

Le raffinerie pubbliche, che insieme pesano per il 56% della capacità di raffinazione complessiva dell'India (4,3 milioni di barili giornalieri), acquistano la maggiore parte del greggio da società petrolifere domestiche.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia