Ubi,Cds approva progetto modifica governance, ok a 'popolare integrata'

giovedì 19 dicembre 2013 15:06
 

MILANO, 19 dicembre (Reuters) - Il consiglio di sorveglianza di Ubi ha approvato il progetto di modifica dello statuto introducendo dei meccanismi di governance che, fermo restando il voto capitario, puntano a dare maggiore rappresentanza a tutti i soci anche tenendo conto del capitale posseduto.

Tra le modifiche dello statuto, spiega una nota della banca, una riduzione del mumero dei componenti del Cds a 17 da 23 membri e del Cdg a 9 da 11 membri.

Per quanto riguarda il meccanismo di voto, il progetto di 'popolare integrata' approvato oggi prevede il mantenimento del voto capitario nella selezione delle due liste di maggioranza e di minoranza nell'elezione del Cds ma "accompagnate da un meccanismo di premio nell'attribuzione di consiglieri che tiene conto del capitale complessivamente detenuto dai soci che hanno votato ciascuna lista".

Viene introdotto inoltre il collegamento a distanza nelle assemblee e l'aumento del numero delle deleghe fino a quattro per ogni socio.

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia