Lavoro, Renzi a segreteria Pd: accantonare questione art.18 -fonte

giovedì 19 dicembre 2013 14:53
 

ROMA, 19 dicembre (Reuters) - La segreteria del Pd guidata da Matteo Renzi ha deliberato stamani di proseguire il lavoro per la messa a punto del 'Job Act' da presentare all'inizio del prossimo anno mettendo da parte la questione dell'articolo 18.

Lo ha riferito una fonte della segreteria, dopo che lo stesso Renzi ieri sera ha detto che parlare della riforma del lavoro partendo dall'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori sulla licenziabilità dei dipendenti vuol dire bloccare subito tutto.

"Se si riparte da articolo 18 sì, articolo 18 no si manda tutto in melma", ha detto il neo segretario del Pd.

Il modello allo studio del Pd è quello scandinavo della flexicurity che bilancia la maggiore flessibilità del lavoratore sul fronte contrattuale con un sistema più robusto di protezione sociale.

Indiscrezioni stampa sulla volontà di superare l'articolo 18 per i nuovi assunti hanno provocato ieri reazioni di dissenso sia nell'ambito del partito che sul fronte sindacale, che hanno portato Renzi a sgomberare il dibattito dalla questione, almeno per ora.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia