Telecom, Telco propone Cda a 15 in caso revoca

giovedì 19 dicembre 2013 14:40
 

MILANO, 19 dicembre (Reuters) - Il cda di Telco, socio di riferimento di Telecom Italia, ha confermato all'unanimità di votare contro la proposta di revoca dell'attuale Cda che sarà discussa domani in assemblea su proposta del socio Marco Fossati.

Nel caso in cui l'assemblea non approvi la revoca, dice una nota, Telco intende votare per integrare il consiglio con Stefania Bariatti e Angelo Tantazzi.

Se invece passerà la revoca del consiglio in carica, la holding ha deciso di votare a favore di un nuovo consiglio di amministrazione composto da 15 membri.

Oltre a votare a favore della propria lista, "ridottasi a due membri essendo stata comunicata l'indisponibilità di Julio Linares", Telco comunica che, nell'ipotesi in cui vengano eletti tutti i candidati presenti nelle due liste finora presentate, intende votare per i seguenti sei ulteriori candidati: Gabriele Burgio, Paolo Fumagalli, Mario Notari, Francesco Profumo, Angelo Tantazzi e Giorgio Valerio. I predetti candidati si sono dichiarati tutti indipendenti.

Telco, che voterà a favore delle proposte sottoposte all'approvazione dell'assemblea straordinaria dal Cda, aggiunge che i rappresentanti di Telefonica nel Cda di Telco "non hanno proposto alcun nominativo per il consiglio di amministrazione di Telecom Italia e si sono astenuti nelle deliberazioni relative a tutti i candidati sopra indicati".

Telco, che controlla il 22,4% di Telecom, è partecipata, da Telefonica con il 46,18%, in termini di diritti di voto, da Intesa Sanpaolo e Mediobanca con l'11,62% ciascuna e da Generali con il 30,58%.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia