Ucraina, salvataggio da parte di Mosca non è contro Europa - Putin

giovedì 19 dicembre 2013 11:12
 

MOSCA, 19 dicembre (Reuters) - Il presidente russo Vladimir Putin ha definito il piano di salvataggio di Mosca nei confronti dell'Ucraina come un intervento fraterno per evitare la crisi economica sottolineando che non è stato fatto per evitare che Kiev finisca nell'orbita dell'Europa.

Martedì la Russia ha detto che acquisterà 15 miliardi di dollari in Eurobond ucraini e ridurrà il prezzo che Kiev paga per il gas russo, qualche settimana dopo che l'Ucraina ha deciso all'ultimo di non siglare un accordo commerciale con l'Unione europea, in una decisione che ha dato il via alle proteste antigovernative.

Nel corso di una conferenza stampa, Putin ha spazzato via l'idea di aver acconsentito al piano di salvataggio per ragioni geopolitche, negando che si tratti di un rischio data la debolezza dell'economia russa.

Sul tema sicurezza, Putin ha detto che la Russia non ha ancora schierato i missili 'Iskander' nell'exclave di Kaliningrad come risposta allo scudo anti-missile che gli Stati uniti stanno realizzando in Europa con l'aiuto di altri Paesi membri della Nato.

Polonia e Paesi baltici si sono detti preoccupati nei giorni scorsi di fronte alle notizie diffuse dai media secondo cui la Russia avrebbe collocato i missili nell'enclave.

Putin, ex spia del Kgb, ha detto infine di non aver incontrato l'ex contractor della Nsa americana Edward Snowden, al quale la Russia ha garantito asilo poitico quest'anno.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia