Governo più stabile, vada oltre Legge stabilità - Conti (Confindustria)

giovedì 19 dicembre 2013 11:17
 

ROMA, 19 dicembre (Reuters) - Confindustria auspica che il governo, oggi più stabile dopo i recenti riassetti nella maggioranza, abbia la forza di adottare le misure necessarie per il Paese ma rimaste fuori dalla Legge di stabilità.

Lo ha detto oggi Fulvio Conti, Ad di Enel e vicepresidente di Confindustria con delega al Centro studi (Csc).

"Guardando al 2014, auspico che la rinnovata stabilità di governo con questa nuova maggioranza possa attuare quelle misure necessarie per il Paese che non hanno trovato spazio nella Legge di stabilità", ha detto Conti alla presentazione del rapporto "La difficile ripresa. Cultura motore dello sviluppo", elaborato dal Csc.

Confindustria torna quindi a segnalare la necessità che il governo Letta faccia "tutto il possibile per attuare quelle riforme coraggiose che il Paese chiede da tempo a gran voce, concentrando le scarse risorse a disposizione sulle principali priorità a maggiore impatto": taglio drastico del cuneo fiscale, lotta all'evasione e una decisa spending review, riforma dell'assetto istituzionale, semplificazione del quadro normativo.

Conti, che descrive un'Italia a "luci e ombre", sottolinea poi che "la nostra risorsa è la cultura" e più in generale il made in Italy.

"In un contesto di calo dei consumi interni, sia in Italia che in Europa, la 'domanda di Italia' continua a rappresentare l'unica forza capace di tenere ancorato il nostro Paese alla dinamica crescita globale".

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia