Borsa Milano in rialzo dopo Fed, vola Mediaset, ok banche ma non Mps

giovedì 19 dicembre 2013 11:01
 

MILANO, 19 dicembre (Reuters) - Piazza Affari archivia in
deciso rialzo una prima parte di seduta caratterizzata dal
ritrovato ottimismo degli investitori dopo l'annuncio di ieri
sera della Federal Reserve.
    Il tapering 'moderato' della banca guidata da Ben Bernanke,
definita da un trader "poco invasiva", nonché l'annuncio che i
tassi d'interesse resteranno sui minimi storici, sottolineano
gli operatori, hanno fatto saltare il tappo che da inizio
dicembre comprimeva i mercati.    
    Del resto, nota un dealer, "l'ultimo mese dell'anno è
tradizionalmente molto positivo e sinora si era verificata una
situazione anomale".
    "La politica monetaria ultra accomodante della Fed",
commenta Filippo Diodovich, market strategist IG, "continuerà
almeno fino a che il tasso di disoccupazione non tornerà in area
6%... Questa potrebbe essere la prima vittoria di Janet Yellen,
che prenderà il posto di Bernanke dal febbraio 2014".
    Secondo Trevor Greetham, direttore asset allocation di
Fidelity Worldwide Investment, "il tapering è un ulteriore
segnale di conferma della solidità della ripresa economica. Il
contesto attuale è caratterizzato da crescita senza pressioni
inflattive e questo è positivo per l'azionario".         
    Attorno alle 11, l'indice FTSE Mib guadagna l'1,4%
circa, riportandosi sui livelli del 5 dicembre scorso.
L'AllShare sale dell'1,4% circa e il MidCap 
dell'1% circa. 
    Volumi per un controvalore di circa 700 milioni di euro.
    L'indice FTSEurofirst 300 avanza dell'1,5% circa.
    I futures sugli indici di Wall Street fanno pensare a un
avvio di seduta in lieve calo dopo il rally di ieri.
    
    * MEDIASET superstar, spinta da una combinazione di
euforia per la prospettiva dell'integrazione della pay-tv e
ricoperture. 
    * La Fed mette il turbo soprattutto ai finanziari. Il
paniere delle banche guadagna l'1,7% circa.
Baldanzose UNICREDIT e INTESA SANPAOLO. In
scia POPOLARE EMILIA ROMAGNA, POPOLARE MILANO
 e le altre. 
    * Resta ancora indietro MONTEPASCHI, alle prese
con la spaccatura tra management e Fondazione sull'aumento di
capitale. 
    Commentando l'intervista ad Antonella Mansi, Icbpi scrive
che "lo scontro tra management e posizione dell'ente maggiore
azionista della banca resta aperto. Il gruppo chiuderà in
perdita il 2013 e, nel caso non riesca a coprire con l'aumento
di capitale anche il pagamento in contanti della cedola 2013 dei
Monti-bond, vedrà l'ingresso dello Stato nel capitale già
dall'anno prossimo. I rischi che la situazione si avviti in un
circolo vizioso sono molto elevati, perché, in assenza di
accordo e in caso di slittamento dell'operazione sul capitale,
il mercato continuerà a rivedere le valutazioni sulla concreta
possibilità di chiudere l'operazione e sui potenziali effetti
diluitivi".
    * UBI non paga un dazio pesante al taglio del
rating da parte di Moody's. 
    Icbpi sottolinea che "la banca ha recentemente rivisto al
rialzo le indicazioni sul livello delle svalutazioni sul
portafoglio-crediti 2013, citando ritardi nell'inversione
del ciclo economico in Italia. Le nostre stime vedono rettifiche
per 900 milioni nel 2013 (577 milioni cumulati nei primi nove
mesi), in calo a 740 milioni nel 2014".
    * Restando ai finanziari, spunti per AZIMUT,
MEDIOLANUM, FONDIARIA-SAI e GENERALI
.        
    * TELECOM ITALIA si avvicina a passo sostenuto
all'assemblea di domani.
    * Rombante il settore automotive europeo. A Milano,
brillante FIAT, in scia CNH INDUSTRIAL ed
EXOR. PIRELLI continua a macinare rialzi.   
    * Energetici in linea con il listino. ENI, come di
consueto, scandisce il ritmo. Ancora in rosso SAIPEM. 
    * TERNA cauta, come gli altri difensivi (DIASORIN
, PARMALAT, GTECH e CAMPARI
 ).  
    * Tra le small e mid cap, prosegue la corsa di EUROTECH
.
    * Debutto in moderato rialzo per NET INSURANCE.
    
    
                 
    ** AZIONARIO ITALIANO **
I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano 
possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti 
codici ........   
                  
                
Segmento Blue Chip .................. 
Segmento Standard Classe 1 .......... 
Segmento Standard Classe 2 .......... 
     
Market statistics................................ 
20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 
20 maggiori ribassi (in percentuale)............. 
    
Indice FTSE IT Allshare 
Indice FTSE Mib.......  
Indice FTSE Italia Star 
Indice FTSE Italia Mid Cap... 
Indice FTSE Italia Small Cap 
Indice FTSE Italia Micro Cap. 
Guida per azionario Italia.... 
    
    ** DERIVATI DI BORSA ** 
Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:>
Mini FTSE Mib.................<0#IFM:>
Guida a futures e opzioni.... 
Guida a opzioni..............  
    ** BORSE EUROPEE **
 Commento su titoli europei ........ 
 Speed guide borse europee.......... 
 Indici pan europei ........ 
 Dati analitici paneuropei... 
 Indice FTSEurofirst 300.......... 
 Indice Stoxx..................... 
 Indice Eurostoxx................. 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 
 25 maggiori rialzi europei......... 
 25 maggiori ribassi europei........ 
 25 titoli più attivi in valore .... 
    
  
      
    
    Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia