Legge Stabilità, governo pone questione di fiducia alla Camera

giovedì 19 dicembre 2013 12:11
 

ROMA, 19 dicembre (Reuters) - Il governo ha posto questa mattina la questione di fiducia sulla Legge di Stabilità approdata ieri in aula alla Camera.

La decisione, come aveva spiegato qualche giorno fa il sottosegretario al Tesoro Pierpaolo Baretta, si deve alla necessità di stringere i tempi della discussione.

"Entro il 23 bisogna chiudere" aveva detto Baretta.

Dopo il passaggio al Senato, la manovra giunta a Montecitorio vale tra minori entrate e maggiori spese 13,9 miliardi nel 2014, 1,5 miliardi in più rispetto al testo licenziato da Palazzo Chigi.

Il provvedimento continua ad essere sbilanciato sulle maggiori entrate, che assicurano il 65% delle coperture nel 2014, il 57% nel 2015 e il 58% nel 2016.

Guardando al saldo tra maggiori e minori entrate, la legge di Stabilità aumenta le tasse di 1,3 miliardi nel 2014, di circa 100 milioni nel 2015 e di 1,5 miliardi nel 2016.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia