18 dicembre 2013 / 16:23 / 4 anni fa

SCHEDA - Telecom Italia, cosa cambia per Telco con Blackrock al 10%

MILANO, 18 dicembre (Reuters) - Il fondo statunitense Blackrock non è lontano dalla soglia del 10% in Telecom Italia , livello critico che potrebbe aprire la porte a nuove mosse di Telefonica e mettere a rischio il premio di maggioranza sulle quote dei soci italiani in Telco.

Telefonica attualmente non è intenzionata ad aumentare la sua quota in Telecom Italia. . Su quello che farà in futuro è difficile fare previsioni, perchè ci sono diverse variabili che possono incidere, dalle questioni regolatorie in Brasile e dall‘assemblea di venerdì 20 sulla revoca del cda.

Illustriamo le disposizioni del patto e due possibili implicazioni sulle decisioni di Telefonica.

I LIMITI PER TELEFONICA

Telco, che controlla il 22,4% di Telecom Italia, è partecipata, da Telefonica con il 46,18%, in termini di diritti di voto, da Intesa Sanpaolo e Mediobanca con l‘11,62% ciascuna e da Generali con il 30,58%.

Allo stato, in seguito agli accordi siglati il 24 settembre di quest‘anno, Telefonica non può acquistare azioni Telecom Italia con diritto di voto, “anche tramite derivati, warrants, diritti di opzione ovvero operazioni di prestito titoli”, secondo l‘estratto dei patti.

Questa “limitazione non sarà applicabile nel caso in cui qualsiasi persona o entità (che agisca, direttamente o indirettamente, da sola o di concerto con altre parti correlate) acquisti o annunci la sua intenzione di acquistare o si impegni ad acquistare” azioni o il diritto di acquistare azioni, “con diritto di voto superiore al 10%”.

SOCI ITALIANI TELCO POTREBBERO PERDERE PREMIO MAGGIORANZA

Se in qualche modo si concretizzasse la fattispecie prevista dagli accordi che dà il via libera all‘acquisto di azioni Telecom Italia, il gruppo spagnolo potrebbe comprare azioni sul mercato, quindi al prezzo di 65-70 centesimi rispetto a 1,1 euro previsto dagli accordi.

Telefonica ha infatti un‘opzione per acquistare il 100% di Telco a una valutazione di Telecom Italia a 1,1 euro per azione, operazione che la porterebbe al 22,4% del gruppo italiano.

Se decidesse di acquistare azioni al prezzo di mercato potrebbe evitare di esercitare la call e quindi di pagare il premio di maggioranza ai soci italiani.

CON SOGLIA OPA A 15% CONVIENE STATUS QUO

Sempre nel caso si ricada nella deroga prevista dai patti, Telefonica potrebbe salire a oltre il 15% teorico di Telecom Italia, soglia rilevante ai fini di un‘eventuale Opa obbligatoria, nel caso di una modifica della normativa.

Il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, ha detto in diverse occasioni che la soluzione migliore è mantenere la soglia dell‘Opa obbligatoria al 30% e aggiungere una nuova soglia al 15% per le public companies, che si applicherebbe quindi anche a Telecom Italia.

Anche il promotore della legge Massimo Mucchetti punta a questo obiettivo.

Il gruppo spagnolo, in termini di diritto di voto, in trasparenza controlla ora il 10,34% di Telecom Italia. Ha però aumentato la sua partecipazione in Telco, ma con nuove azioni senza diritto di voto. A liquidazione della holding, prevista a febbraio 2015, la sua quota si attesterebbe al 14,78%.

Una soglia Opa tra l‘11 e il 14% potrebbe innescare un obbligo di offerta a liquidazione della holding, una soglia al 15% blinda di fatto il controllo degli spagnoli, a meno di un‘offerta ostile da parte di un terzo.

Se Telefonica acquistasse azioni sul mercato, a febbraio 2015, con la possibile liquidazione di Telco, si troverebbe probabilmente ad aumentare la sua partecipazione a oltre il 15%, innescando l‘obbligo di offerta.

Se rimane nella situazione attuale si troverebbe invece appena sotto la soglia Opa, quindi nella posizione migliore per difendere il controllo della società.

In questo contesto è quindi improbabile che il gruppo spagnolo aumenti la sua partecipazione, acquistando titoli sul mercato, perché sarebbe probabilmente più che soddisfatta del suo 14,78%, che avrà a liquidazione di Telco.

(Stefano Rebaudo)

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below