Metroweb, no a prepotenze, parti si mettano attorno a un tavolo-Guzzetti

venerdì 17 aprile 2015 15:42
 

MILANO, 17 aprile (Reuters) - Nella vicenda Metroweb non c'è spazio per i prepotenti e gli attori in campo devono mettersi attorno a un tavolo per trovare una soluzione.

Lo ha detto Giuseppe Guzzetti, presidente di Fondazione Cariplo, azionista di Metroweb, operatore di banda larga, tramite F2i.

"I protagonisti si mettano attorno a un tavolo e trovino una soluzione. Ci sono state dichiarazioni pubbliche, è chiaro che se qualcuno vuole l'esclusiva bisogna mettersi d'accordo visto che gli operatori sono pubblici", ha detto Guzzetti, a margine di un evento a Milano.

Il presidente di Fondazione Cariplo, usando un'espressione tipica milanese, invita dunque a non comportarsi come "i padroni della melunera", vale a dire da prepotenti.

"C'è da mettersi attorno a un tavolo come, mi pare, anche il Governo sollecita", ha concluso.

Secondo Repubblica nel prossimo Cda di Telecom Italia , nella prima settimana di maggio, l'AD Marco Patuano dovrebbe presentare una proposta per rilevare in due tappe il controllo totale di Metroweb, preda ambita anche da altri operatori come Vodafone.

Franco Bassanini, presidente di Cdp, altro azionista di Metroweb tramite F2i, si è detto contrario a un'operazione che veda Telecom in maggioranza.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia