Per Schaeuble (Germania) non si può escludere una nuova crisi finanziaria

venerdì 7 ottobre 2016 17:24
 

WASHINGTON, 7 ottobre (Reuters) - Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ritiene che non si possa escludere una nuova crisi finanziaria e condivide i timori del Fondo monetario internazionale sui rischi per il sistema bancario di una politica monetaria "ultra-accomodante".

Schaeuble, che non ha risposto direttamente alle domande sulla salute di Deutsche Bank, ha ribadito le critiche a una politica monetaria ultra-espansiva, che ha portato a tassi di interesse negativi e all'utilizzo di altri strumenti non convenzionali da parte della Bce.

"Il pericolo di una nuova crisi non è completamente svanito", ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa.

"Se il Fmi stesso sta mettendo in guardia dalle conseguenze di una politica monetaria ultra-espansiva, credo sia un segno di speranza che prenderemo più sul serio quello che la Banca internazionale dei regolamenti continua a ripetere", ha proseguito.

"Queste due cose insieme, la massa globale di indebitamento privato, pubblico e societario insieme con una politica monetaria molto espansiva, forse saranno uno dei rischi che dovremo affrontare anche dopo aver imparato tutte le lezioni dalla crisi finanziaria di dieci anni fa".

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama Italia" Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia