Ing, piano vede 7.000 esuberi, investimenti in piattaforme digitali

lunedì 3 ottobre 2016 13:03
 

AMSTERDAM, 3 ottobre (Reuters) - Ing, primo gruppo olandese nel settore dei servizi finanziari, annuncia tagli al personale pari a 7.000 posti di lavoro, intorno a 12% rispetto al totale dell'organico, e nuovi rilevanti investimenti nell'ambito delle piattaforme digitali, volti insieme a garantire risparmi per complessivi 900 milioni di euro entro il 2021.

L'annuncio arriva nel corso di un 'Investor Day' e viene messo in relazione a eccessivi oneri sul fronte della vigilanza e alla continua discesa dei tassi.

L'organico Ing è attualmente composto di 52.000 persone, circa un migliaio degli esoneri previsti riguarda però figure di 'contractor'.

La banca punta a raggruppare le proprie piattaforme digitali e le centrali di controllo rischi in modo da rafforzare la competitività in un contesto di inasprimento della normativa prudenziale e tassi di interesse molto bassi.

Nei prossimi cinque anni Ing investirà 800 milioni di euro per il potenziamento della piattaforma tecnica in Spagna, Italia, Austria e Repubblica Ceca.

Il modello bancario 'high tech', personale fisico ridotto al minimo e servizi bancari esclusivamente online per la clientela retail, è già stato sperimentato da Ing sul mercato tedesco.

Gli esuberi sono concentrati in Belgio e Olanda, dove si prevedono tagli pari a 3.500 e 2.300 posti di lavoro.

Intorno alle 13 il titolo Ing cede 0,55% a 10,93 euro.

  Continua...