Rcs, Ops propone partecipazione a rilancio, difficile con vecchi soci - Cairo

venerdì 27 maggio 2016 17:20
 

MILANO, 27 maggio (Reuters) - Con la sua offerta su Rcs Urbano Cairo propone di partecipare alla ristrutturazione e al rilancio del gruppo editoriale, che non sono così scontati, a suo giudizio, se prevarrà invece l'Opa antagonista promossa dagli azionisti storici Diego Della Valle, Mediobanca, Unipol e Pirelli assieme ad Andrea Bonomi.

A poche ore (il termine è domani) dall'atteso via libera di Consob alla pubblicazione del prospetto dell'Ops annunciata l'8 aprile scorso, il presidente di Cairo Communication torna a ribadire la sua posizione a un programma di Radio24.

"Sul Corriere della Sera siamo in pista, abbiamo fatto un'offerta e c'è stata una contro-Opa un mese dopo, ma sono due cose completamente diverse", ha detto.

"Sono fiducioso perché la mia è un'offerta industriale. Io dico all'azionista della Rcs di oggi: non andare via, resta con me, dammi le tue azioni, che ti do azioni della Cairo Communication che sono azioni ma valgono molto; resta nel progetto perché io voglio ristrutturare Rcs e farla valere più di adesso". L'altra offerta, invece, "dice: prendi questi soldi e vattene via che Rcs la voglio ristrutturare io, che poi non so se riusciranno a farlo perché sono le stesse persone che hanno gestito negli ultimi anni con un successo relativo".

"Quindi vediamo come va a finire, la cosa bella è che il mercato decide", ha concluso ai microfoni della radio del gruppo Sole24ore.

L'Ops di Cairo propone 0,12 azioni Cairo Communication per ogni azioni Rcs (che così viene valutata, ai prezzi attuali, 0,575 euro), mentre Investindustrial e soci hanno annunciato un'Opa a 0,7 euro per azione.

Il titolo Rcs tratta oggi a 0,757 euro. Il 7 aprile scambiava poco sopra gli 0,4 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...