UniCredit, ok Ue a fusione Pioneer-Santander Asset Management

venerdì 27 maggio 2016 15:29
 

MILANO, 27 maggio (Reuters) - La Commissione Ue ha dato l'ok all'integrazione tra Pioneer, gruppo UniCredit, e Santander Asset Management perché non solleva problemi di concorrenza viste le limitate sovrapposizioni tra le due società e la presenza di una serie di competitor forti.

L'operazione è stata esaminata secondo la procedura ordinaria, si legge in una nota.

Lo scorso novembre UniCredit ha sottoscritto un accordo con Santander, Warburg Pincus e General Atlantic, a cui fa capo Santander Asset Management, per l'integrazione delle due società di gestione del risparmio.

L'operazione, che dovrebbe essere chiusa entro il 2016, porterà un beneficio di 25 punti base al Cet1 di UniCredit.

Qualche giorno fa alcune fonti a conoscenza del dossier hanno riferito che l'operazione è congelata in attesa della nomina del nuovo Ceo di UniCredit. Lunedì scorso il Ceo uscente Federico Ghizzoni ha dichiarato che si è ancora in attesa delle risposte dei regulator per vedere se l'operazione si può fare o meno". Si attende ora l'ok, tra gli altri, della Bce e delle banche centrali di Italia e Spagna.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia