Veneto Banca, Atlante in trattative per intevento Ipo - fonti

giovedì 26 maggio 2016 19:13
 

MILANO, 26 maggio (Reuters) - Il fondo Atlante è in trattative con Banca Imi per un intervento nell'Ipo di Veneto Banca di cui l'investment bank di Intesa Sanpaolo è il global coordinator.

Lo riferiscono due fonti vicine all'operazione specificando che i colloqui riguardano la sottoscrizione di un contratto di sub-underwriting sull'eventuale inoptato dell'aumento di capitale da 1 miliardo funzionale all'Ipo.

Banca Imi è capofila del consorzio di garanzia sull'aumento composto da dieci banche.

Intesa Sanpaolo ha detto che se l'operazione non si concluderà con successo interverrà Atlante su cui ha già investito 845 milioni di euro.

Lo scorso mese il fondo gestito da Quaestio Management e nato come rete di salvataggio nelle ricapitalizzazione delle banche in difficoltà, è subentrato a UniCredit nell'offerta da 1,5 miliardi di Pop Vicenza, acquisendo una partecipazione nel capitale della banca del 99%.

Per evitare il ripetersi dell'esperienza dell'istituto vicentino che non è riuscita a raggiungere la soglia minima di flottante del 25% per la quotazione in borsa, Veneto Banca punta a raccogliere almeno 250 milioni dal mercato.

Per l'ex popolare di Montebelluna le speranze sul successo dell'Ipo sono legate principalmente all'appoggio di un gruppo di soci locali che potrebbe arrivare a sottoscrivere il 15% dell'auemento.

Questi soci hanno promesso di partecipare con 150 milioni di euro per evitare di diluirsi e di cercare altri 100 milioni necessari ad assicurare la quotazione in borsa.

Tuttavia, secondo una fonte, i soci avrebbero difficoltà a raccogliere le risorse, rendendo necessario un intervento di Atlante.   Continua...