PUNTO 1-Alba PE, Cappone lascia presidenza, verso scontro L&B-Equilybra

giovedì 26 maggio 2016 12:01
 

(Aggiunge dettagli, fonte, background)

MILANO, 26 maggio (Reuters) - Alba ha ricevuto ieri le dimissioni irrevocabili del presidente Michele Cappone, eletto dall'assemblea del 10 giugno 2015 su proposta degli azionisti L&B Capital ed Equilybra Capital Partners.

Le dimissioni, si legge in una nota diffusa ieri sera dalla holding di partecipazioni, avranno efficacia dal 30 maggio, quando si riunirà un consiglio di amministrazione per la nomina del nuovo presidente.

Cappone, che manterrà il ruolo di consigliere di Alba, ha motivato le dimissioni con il "venir meno del presupposto relativo alla indispensabile fiducia che mi era stata manifestata all'epoca della mia nomina da parte di importanti azionisti della società".

Amministratore delegato di L&B Capital, uno dei soggetti riuniti nel veicolo Lem Spa (a cui fa capo l'81,43% del capitale di Alba), Cappone, secondo quanto dice una fonte vicina alla situazione, sarebbe entrato in contrasto con Equilybra, l'altro azionista chiave di Lem.

L&B ed Equilybra hanno acquisito il controllo della holding dopo aver comprato nel 2015 le azioni precedentemente rastrellate da Giampiero Samorì e lanciato un'Opa. Lem fa capo a Mep, un veicolo preesistente e governato da un patto parasociale modificato nel dicembre scorso.

L'assemblea di Alba si riunirà il prossimo 16 giugno. Lem ha presentato una lista per il rinnovo di cda e collegio sindacale; lo stesso ha fatto Giovanna Pomarelli, titolare del 5,87% del capitale.

Nel frattempo, il titolo della holding ha accolto negativamente la notizia: attorno alle 12 perde il 4,78%, a 2,95 euro, sui minimi di seduta.

Non è stato possibile avere un commento dai soggetti citati.   Continua...