Nuova Banca Etruria, chiude primo bilancio con rosso 23 mln, Cet1 oltre 11%

mercoledì 25 maggio 2016 10:02
 

MILANO, 25 maggio (Reuters) - Nuova Banca Etruria, la good bank nata dal salvataggio della vecchia Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio dello scorso novembre, ha approvato il primo esercizio a fine dicembre 2015 con una perdita netta di 23 milioni di euro.

I dati del primo bilancio della banca che ha un attivo di oltre 8 miliardi, sottolinea una nota, non sono confrontabili e riguardano un limitato periodo di 38 giorni, ovvero dalla costituzione dell'ente ponte Nuova Banca Etruria lo scorso 23 novembre fino al 31 dicembre 2015.

Il margine di intermediazione primario, indicativo della gestione caratteristica, è pari a 17,6 milioni di euro.

La raccolta diretta complessiva si attesta a 5,4 miliardi di cui 2,3 miliardi rappresentato da conti correnti e depositi liberi; quella indiretta a 4,5 miliardi.

I crediti verso la clientela sono pari a 3,9 miliardi. In particolare l'istituto sottolinea che nelle prime otto settimane sono state deliberate oltre 2.000 pratiche di fido per circa 274 milioni.

Per quanto riguarda i crediti deteriorati la nota ricorda che la cessione delle sofferenze alla bad bank si è perfezionata lo scorso febbraio.

A fine dicembre il Cet1 era pari all'11,1%.

"L'azione comunicativa impostata fin da subito dalla Nuova Banca, integralmente rinnovata nei vertici, con una forte discontinuità gestionale e robusti requisiti patrimoniali, unita ad un rilancio delle attività commerciali, hanno prodotto dopo le prime settimane segnali incoraggianti di ritorno di fiducia ed effetti positivi crescenti già nel corso del 2016", commenta la banca.

  Continua...