PUNTO 1-Diritti sport, controllo Mp&Silva passa in mani cinesi

martedì 24 maggio 2016 15:34
 

(aggiorna con comunicato)

MILANO, 24 maggio (Reuters) - La società di servizi finanziari Everbright Securities e il gruppo attivo nell'intrattenimento online Beijing Baofeng Technology hanno acquistato il 65% di Mp&Silva, l'agenzia fondata dall'italiano Riccardo Silva, specializzata nella compravendita e nella commercializzazione di diritti tv di eventi sportivi, principalmente calcistici.

Lo spiega una nota di Mp&Silva, in cui si spiega il riassetto societario avverrà tramite un veicolo d'investimento, senza fornire ulteriori dettagli. Due fonti vicine alla situazione riferiscono a Reuters come il deal valorizzi la società che gestisce, tra l'altro, i diritti del campionato di serie A per l'estero, poco oltre un miliardo di dollari.

Attualmente, Mps&Silva, che ha un fatturato di 600 milioni di dollari e una ventina di sedi sparse per il mondo, è per l'80% di Riccardo Silvia e del socio Andrea Radrizzani. Riccardo Pozzali, terzo socio fondatore, detiene una quota di minoranza.

L'operazione è un ulteriore segnale dell'interesse di Pechino nei confronti dell'industria sportiva e del calcio in particolare.

L'anno scorso la conglomerata Dalian Wanda ha acquisito Infront, società svizzera attiva nello stesso settore di Mp&Silva ed advisor della Lega Serie A per la vendita dei diritti tv del campionato di calcio.

Lo stesso gruppo ha rilevato all'inizio dell'anno il 20% dell'Atletico Madrid. Risale al 2015 l'ingresso di una cordata cinese nell'azionariato del Manchester City, mentre la settimana scorsa un magnate cinese ha raggiunto un accordo per l'acquisto dell'Aston Villa.

La lista di operazioni di Pechino nel calcio europeo potrebbe allungarsi nei prossimi giorni.

Fininvest, la holding della famiglia Berlusconi che controlla il club, sta infatti trattando in esclusiva la vendita di una quota di maggioranza ad un consorzio di investitori cinesi, mentre il gruppo cinese Suning sta trattando l'ingresso nell'azionariato dell'Inter con una quota di minoranza.   Continua...